giovedì 19 aprile 2012

Che Faccio? Lascio?

No, no, non voglio cambiare lavoro visto che ho trovato l'ammmmòre...

E no, non voglio nemmeno chiudere il blog, anche se ultimamente assomiglia molto ad un'agonia...ma si sa, il tempo è quello che è,  per fortuna il lavoro non manca, e signora mia non ci sono più le mezze stagioni e questa crisi poi....uhh....

Anzi, è un ritorno, a sorpresa, su questi schermi!
 
Il titolo è riferito alla simpatica abitudine che hanno alcuni clienti di non precisare quello che vogliono.

Mi spiego, domanda tipo:

Cliente: "Mi fa qualche fotocopia?"

Qualche cosa significa per te? 2? 4? 10? 100?

Capite che è un concetto astratto.

E allora glielo chiedi, direttamente, per cercare di perdere il meno tempo possibile.

Cliente: "Ma sì, faccia lei..3 O 4"

Come faccia lei? Come posso sapere a cosa ti servono e quindi quante te ne servono.

Niente.

E' sempre la stessa storia.

Hanno questa quantità indefinita che non si riesce a capire poi il perché.

Che poi si trasforma in...

Cliente: "Ah, me ne ha fatte 4!!" "Mh, sì, bene lo stesso"

Come bene lo stesso?!?

Perché non mi hai detto il numero giusto di copie che ti servivano?!?

E lo stesso discorso vale anche quando devono prendere tot quaderni, matite o colle, perché bisogna fare la scorta, mica che venga una nuova guerra...



3 commenti:

ImpiegataSclerata ha detto...

Bentornato e ancora felicitazioni per l'accompagnamento (ah, vogliamo qualche particolare che la gente è curiosa!!!!)

Mah? Parecchie persone si portano dietro la mentalità da cliente del salumiere che non sa mai la quantità preccisa di affettati.. Va bene 2 etti, ne è venuto fuori 2 etti e 3/4 va bene lo stesso, ecc....?
Tanto se è un tot di prosciutto o un tot di fotocopie per loro è lo stesso, senza contare che spesso non sanno quello che vogliono...

Shunrei ha detto...

Questi devono esser gli stessi che al supermercato, quando ci sono le offerte, riempiono il carrello di cartoni di birra o scatoloni di biscotti secchi... appunto: "sai mai che venga la guerra, facciamo scorta!"... :D

Il Cartolaio Matto ha detto...

Eh, Impiegata, il problema è che se ne fai una di meno son poche, una di più son troppe. E' matematico, testato e verificato! Per cui il mio metodo è stile "interrogatorio da telefilm poliziesco americano che quelli italiani non fanno testo" e quindi insisto finché non mi danno un numero solo! Ma ce li vedi questi a giocare al lotto? Punto il 76 O il 77 sulla ruota di Bari..Mah..

Shunrei, sì... a me quei carrelli fanno paura! E poi, mai che pensino alle date di scadenza..mi sa che buttano via metà dei prodotti acquistati..

Per quanto riguarda l'ammore, è tutto meraviglioso, non so, magari ci farò un post-it piccolino comunque..sono timido :-)