giovedì 30 giugno 2011

Capisco Che Sono Stanco 2, la Vendetta

A che punto della giornata uno si accorge che alle 7 ha indossato i jeans vecchi e con le toppe che di solito usa in casa per fare lavori al posto di quelli nuovi?

Forse appena li ha messi su?

No, no.

Almeno all'una quando è tornato a casa per mangiare?

No, no.

Magari alle due prima di uscire di nuovo?

No, no.

Alle 8! Quando rientra a casa e si cambia accorgendosi delle toppe mentre li piega...

Sì, ieri avevo la testa altrove...

martedì 28 giugno 2011

Ma Come Ti Vesti?

Oggi sembra di essere nell'Africa Centrale, vero.

Non mi stupirei di veder passare una tribù di zulù che va a caccia di manzi, per dire.

Ma di veder entrare un soggetto così conciato, sì, sempre nonostante i 30 e passa gradi.

Tizio direi fra i 50 e i 60 anni.

Corporatura robusta, dove per corporatura robusta intendo con una pancia che fa provincia.

Ma fin qui, da che pulpito verrebbe la predica? (Anche se io sono più a tuttotondo e non solodipancia, ma vabbè, la bilancia si lamenta lo stesso quando ci salgo su!)

Bisogna quindi passare al look per capire il perché del mio sbalordimento e, dal basso verso l'alto, abbiamo nell'ordine:

- sandaletti color maròn, aperti davanti dietro e sopra, con calzino, rigorosamente corto, color pervinca morente.

- pantaloncino corto a scacchi bianco/azzurro con effetto stinto sbiadente.

- canottiera militar-mimetica color pino mugo infangato bella scollata, che alla Belen le fa un baffo!

- occhiale da sole stile Lina Wertmuller color tartaruga di terra.

Il tutto corredato da peluria in abbondanza ed in eccesso di svariati toni, dal nero al grigio topo.

Ora, fossimo a Riccione mezzo, e dico mezzo, occhio lo chiuderei.

Sì, perché l'abbinamento colori era a dir poco bizzarro comunque.

Ma essendo in una città non di mare gli occhi li chiudo per altri motivi!

E magari il macho d'antan si credeva pure bello!?!

sabato 18 giugno 2011

Grazie, Signore Grazie

Ti accorgi che Dio esiste anche dalle piccole cose, dai gesti gentili quotidiani, dalla bellezza della natura...

Entra un ragazzo, sulla trentina.

Alto, più di me, quindi direi verso i 2 metri.

Elegante, in camicia e cravatta.

Profumato, di buono, ma senza esagerare tipo arbre-magique.

Magro e muscoloso, del tipo che le spalle facevano provincia e si notavano i pettorali sotto la camicia.

Minimo c'avrà avuto 7 tartarughe ninja al posto dell'addome e della pancia.

Praticamente un Bronzo di Riace, ma vestito.

Son quei tipi che se stazionano nel raggio di 1km da me mi rendono nervoso.

Ma erano molto belli pure quei due brufolazzi situati uno a destra ed uno a sinistra del suo meraviglioso naso e contornati da un'enorme chiazza rossastra...

Grazie, Signore Grazie, Grazie, Signore Grazie, Graaaaazie...

venerdì 17 giugno 2011

L'Amante Segreto

Sono ufficialmente l'amante segreto del CamionistaRomeno, ecco.

Le nostre "scappatelle" son fatte di pizze, bistecche o eventi sportivi, ma a parte "quello" tutti gli ingredienti ci sono...

Per esempio, oggi...abbiamo mangiato insieme visto che era nei paraggi, poi siam stati a chiacchierare forse un'ora nel piazzale...arriva una telefonata, lei ovvio, e lui

"Sì, sì, ora sono allo scarico, chiamami dopo che non ho tempo ora"

Dovevamo ancora finire di parlare di una cosa importante in effetti..

Stiamo Scadendo Nel Ridicolo - Vol.3

Insomma, ricapitolando, il week end "rose e fiori" si è trasformato in "E.R. e Grey's Anatomy"

Domenica mattina al capezzale della fiamma che stazionava in letto...

Domenica pomeriggio al capezzale della fiamma che stazionava sul divano...

Domenica sera al capezzale della fiamma che stazionava al pronto soccorso...

Lunedì mattina avanti ed indietro dall'ospedale per prendere vestiti e quant'altro

E, no, parenti vicini non ce n'erano.

E amici pochi, ché vive lì da poco.

Giusto l'ex-fidanzato, ma avrei evitato.

Anzi, a dire il vero, l'ho schivato.

Sì, perché il tipo non si vuole fare una ragione della fine della loro storia.

E praticamente penso di averlo incontrato mentre io salivo e lui scendeva le scale dell'ospedale...

Già, perché a me queste cose vengono sempre raccontate - per fortuna - dopo...

E lui alle 8 era già in ospedale.

Con due focaccine...

Lunedì pomeriggio avanti ed indietro dall'ospedale, perché ne mancava sempre uno a far trentuno..

Ad oggi continua la degenza a casa, della mamma, con febbre che viene e che va...assoluto riposo per almeno 2 mesi 2.

Cioè, a parte la malattia che non mi fa assolutamente ridere, però, voglio dire, la situazione intorno..

Ma gli sceneggiatori di fiction chiamassero me!

Non ho bisogno di scervellarmi, io!

Tutta roba, buona, vera e genuina qui!

Vita vissuta e reale!

giovedì 16 giugno 2011

Stiamo Scadendo nel Ridicolo - Vol.2

Ma veniamo all'avvenimento succulento, al primo piatto del menu, al "ma non veramente possibile!"

Sabato sera scorso, quello prima ancora dell'ultimo, primo incontro galante con una nuova fiamma, tutto molto bello, la serata passa per bene, meraviglia e stupore...

...ma la domenica mattina....

Fiamma: "Tesorino (e non voglio battute sarcastiche sull' "ino" !), cosa sarà questo male qui al centro dello sterno?"

CartolaioMatto: "mah, niente, che vuoi che sia.."

F: "Poi mi sento la febbre..meglio se la provo"

CM: "Ma, sì, un po' di spossatezza, stanchezza da fine settimana lavorativo..."

F: "Uhm, sì, 38.5...e mi sento debole."

CM: "Eh, un pochino di febbre, che sarà mai.."

F: "E non mi sento le braccia però...le sento fredde e con le formiche"

CM: "... io chiamerei il 118..."

F: "No, no, non sto così male..."

F: "Oddio, mi vien da vomitare"

CM: "... io chiamerei il 118..."

F: "No, no. E' stato di sicuro il carpaccio di ieri sera che mi è rimasto sullo stomaco"

CM: "... io chiamerei il 118..."

F: "No, no, ora prendo questo e passa..."

CM: "..."

F: "Chiamo la vicina di casa..perché non mi sento affatto bene..."

CM: "Eh, e magari il 118 pure.."

F: "Ma no, ma no.."

Vicina di Fiamma: "Io chiamerei il 118!"

F: "Eh, dai, forse è meglio"

Ni-No-Ni-No-Ni-No

Pronto soccorso

Ah, ovvio che erano oramai le 7.30 di sera

Alle 10.30 il verdetto:

Infiammazione del Pericardio

F: "Stanotte mi tengono qui in osservazione, tu va a casa a dormire tranquillo"

CM: "Eh, beh, certo, tranquillo, in una casa sconosciuta pensando a te in ospedale con sta cosa del cuore infiammato..."

Esami su esami hanno poi dato il verdetto di Infiammazione del Miocardio, che è meglio, tra parentesi.

Se questo è l'effetto che faccio, meglio che me ne sto da solo forse..

...---...---...---...---...---...---...---...---......---...---...---...---...---...---...---...---...---...---...---...---...---...

CamionistaRomeno: "Neanche una giornata insieme e già hai rotto il giocattolo! Non ti vergogni"

sabato 11 giugno 2011

La Fine della Scuola

Allegria!

La scuola è ufficialmente e insindacabilmente finita!

Me lo hanno annunciato Le Cretinettes entrando in negozio urlando..

Alla fine che care, però...son passate a salutarmi!

E il fatto di non vederle più tutte le mattine alle 7.30 era motivo di gioia per entrambi, per me in un modo, per loro in un altro.

Che dire, Buone Vacanze a loro e...

Buon inizio di prenotazione di libri di testo a me!

Mi automando un messaggio di forza e coraggio, perché sarà dura, già lo so!

Stiamo Scadendo nel Ridicolo - Vol.1

Dice: "Come mai il Cartolaiomatto non scrive più nulla"

Eh, signora mia, non ci son più le mezze stagioni e più che altro, come diceva quello, ma perché capitano tutte a me?

Brutta, bruttissima litigata col mio adorato Camionistaromeno.

Che ha ragione, eh..mentre io ho torto.

Però ha esagerato un po' nella sua reazione.

Ho sbagliato a non dargli ascolto - si tratta dei problemi di cui ho accennato di soldi col Mercanteinfiera - visto che lui mi sconsigliava caldamente di fare una cosa del genere. Ma io ho la testa dura, ho sbagliato e punto, ora mica posso tornare indietro.

Ora stiamo superando la cosa, io gli ho ricordato cosa lui rappresenti per me. Lo so che lo sapeva già, ma forse aveva voglia e bisogno di sentirselo ridire, aveva paura di essere stato messo in secondo piano. In settimana è comunque passato a fare un saluto in negozio nonostante fosse super di corsa, nonostante avesse la fidanzata dietro - che non mi sopporta, ma la cosa è reciproca - e nonostante abbia il satellitare sul camion e che quindi non avrebbe potuto fare questa deviazione fin da me. Mi ha ripreso un'altra volta "perché a te le cose te le devo cacciare per bene dentro quella testa", ma prima di andare via mi ha abbracciato, quindi bene insomma.

E poi ha ripreso pure a telefonarmi.

Ecco, ma sabato scorso, diciamo, non è che fossi nel pieno delle mie forze, nella situazione più rosea, ma mi sentivo parecchio male.

Il giusto stato mentale ed emotivo per affrontare il primo incontro galante con una nuova fiamma, insomma!

E come dico sempre io non è vero che "Potrebbe pure andare peggio, potrebbe pure piovere"

Perché sabato scorso pioveva, quindi mi dovevo aspettare qualcosa d'altro di peggiore...

Che puntuale come un orologio svizzero...

Che puntuale come un tedesco in stazione...

Che puntuale come la coda alle poste...

...è successo...

to be continued